int art guide

Risanamento di strutture con presenza di Umidità

Analisi delle cause della formazione di muffe a causa dell’umidità da condensa ….
muffa particellaMuri umidi significa ambiente umido, cioè malsano. Un ambiente ideale per la formazione di muffe e funghi alcuni pericolosi, come ad esempio la "carie secca" che si alimenta distruggendo il legno (travi, perlinati, pavimenti ecc.). L'acqua che evapora dalle murature o dai pavimenti, trasferendosi nell'atmosfera dei locali, crea tassi di umidità relativa molto alti e da luogo a situazioni igienico-ambientali assolutamente nocive per le persone che vivono o lavorano, specie per quelle sofferenti di problemi respiratori e artriti. Inoltre, le murature umide creano problemi di isolamento termico: un muro umido rispetto ad un muro asciutto, perde dal 30 al 50% del suo potere isolante, per cui a causa di questa dispersione di calore, si deve ricorrere ad un maggiore costo energetico per riscaldare adeguatamente l'ambiente. Il degrado delle murature a causa dell'umidità ascendente, con il passare degli anni, può anche compromettere, in casi estremi, la struttura stessa dell'edificio. Il degrado inizia con lo sfarinamento delle pitture, per poi passare allo sgretolamento dell'intonaco e quindi alla disintegrazione del mattone o della pietra (soprattutto tufo, pietra serena e marmi poco compatti). E' chiaro che un ambiente attaccato dalle muffe e dai funghi, in cui l'intonaco sia macchiato dai sali è assolutamente sgradevole anche dal punto di vista estetico. Sostanzialmente, alla base del problema esistono 4 cause principali, che possono agire distintamente o parzialmente insieme, a seconda dei casi. L’umidità è dunque distinta in:

  • Meteorica: è dovuta all’acqua piovana che bagnando la parete esterna penetra nella muratura anche per tutto il suo spessore;
  • Da condensa: si forma per la differenza di temperatura tra l'ambiente interno e la “parete fredda”, per effetto della diversa conducibilità termica e porosità dei materiali. Si può però anche avere condensa di tubazioni sottotraccia;
  • Da infiltrazione: può dipendere dalla presenza di falde acquifere o da cause impreviste (rotture di tubazioni, fognature, ecc.);
  • Da risalita (o ascendente): proviene dal terreno (tipicamente falde freatiche) e risale nelle murature per capillarità.


Regolamenti importanti nel restauro in caso di spore di muffe, polveri e fibre rilasciate nell'aria.

muffa particelle visibiliCi sono una serie di misure di protezione, disposizioni tecniche e norme locali relative all'utilizzo di materiali e sostanze pericolose che devono essere osservate da parte delle imprese qualora i lavori di restauro siano effettuati nel luogo di lavoro.
Sebbene le norme non sono standardizzate e valide per tutti i paesi, esistono liste contenenti polveri  classificate come materiale pericoloso in molti Stati membri dell'Unione Europea. L'ordinanza tedesca sulle sostanze pericolose, per esempio, afferma che le sostanze aeree provenienti dal lavoro di restauro, perché la polvere in essa contiene muffa, non possono essere reindirizzate nuovamente dentro le stanze e che l'aria contenente fibra di polvere inorganica ( ad esempio isolamento in fibra minerale) può essere riciclata se è stata sufficientemente purificata.

 

Metodi di risanamento dall'umidità
Essiccazione con deumidificatori
Deumidificare  significa ridurre il livello di umidità. Il processo viene in genere utilizzato per ragioni igieniche, in quanto un'umidità troppo elevata porta alla formazione di muffa, che può comportare anche rischi per la salute umana. D'altra parte un'aria troppo secca non è neanche una condizione ottimale, in quanto porterebbe alla disidratazione. Si assume quindi un intervallo di umidità relativa in modo che l'ambiente domestico risulti abitabile, e precisamente si considerano i valori che vanno dal 30% al 50%.

  • Deumificazione ad assorbimento
  • Deumificazione a condensazione
  • Deumidificazione con Sistema MultiQube


I deumidificatori riducono sensibilmente i costi di riscaldamento!
Esempio pratico… Tempi di costruzione sempre più accelerati e uso di sistemi di riscaldamento a isolamento, fanno si che l’umidità formata durante il processo costruttivo non possa essere eliminata totalmente. Danni risultanti da eccessiva umidità residuale sono pertanto inevitabili nel futuro. Molto più grave è però il fatto che i costi di riscaldamento nei primi tre anni di vita degli edifici contenenti umidità residuale sono superiori del 200 o 300% a quelli sostenuti negli edifici asciutti, questo a causa dell’alta conducibilità del calore correlata all’umidità. Risultato: i costi di riscaldamento nei primi tre anni dalla fine costruzione di un edificio sono duplicati o triplicati se il materiale utilizzato era ancora umido!

Essiccazione con riscaldatori
Riscaldare significa generare il calore in un punto e trasferirlo ad ambienti abitativi o lavorativi.

  • Riscaldamento a gasolio
  • Riscaldamento elettrico
  • Riscaldamento a raggi infrarossi


Diagnosi dell'umidità
Analisi dielettrica, d'impedenza e a microonde e Termografia

gd assistenza whatsappgd assistenza skype

gd assistenza tecnicagd assistenza commerciale

 Inviaci la tua richiesta in merito alla presente guida.

Settore 
  Professionista    Gestore    Industria    Rivenditore    Impresa    Altro  
Ditta 
Indirizzo Completo 
Persona di Riferimento 
Email 
Telefono o Cellulare 
Oggetto 
Richiesta di 
  Essere Contattato    Documentazione    Consulenza    Prezzo    Altro  
Per favore inserire questo testo nel riquadro sottostante wudamjme Aiutaci a prevenire lo SPAM!
    

Tags: Quantificazione danno infiltrazione, Analisi umidità, Asciugatura edifici, Guide

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Se vuoi approffondire l'argomento?